1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Autostrade, l’ira delle Ue di nuovo contro l’Italia

QUOTAZIONI Atlantia
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Cade il governo e si preparano le elezioni, ma il caso Autostrade – almeno a Bruxelles – continua ad essere incandescente. Il perché è semplice: dopo aver subito una procedura d’infrazione Ue, minacce di condanna definitiva e un’infinità di lettere sulla mancata fusione tra Autostrade e Abertis, l’Italia non ha ancora modificato le regole sulle concessioni che hanno mandato all’aria il matrimonio italo-spagnolo. Ecco perché ieri il direttore generale del Commissario Ue al Mercato interno, Charlie Mc Creevy, ha scritto alle nostre autorità chiedendo di spiegare perché non abbiano fatto nulla nonostante le rassicurazioni di Prodi in persona.