Autostrade: domani faccia a faccia con l'Anas

Inviato da Micaela Osella il Lun, 05/06/2006 - 09:00
C'è voglia di fare chiarezza sull'affare Autostrade - Abertis. Domani gli occhi del mercato saranno puntati sull'incontro tra l'Anas e il gruppo italiano. Un appuntamento da cui la comunità finanziaria, il governo e la concessionaria aspettano molte risposte ai nodi sollevati negli ultimi giorni. Si spazierà dalla politica industriale relativa alla governance agli investimenti. In particolare il nuovo piano industriale frutto della fusione dovrà quantificare le risorse anno per anno, assicurando il loro flusso. Il grande scoglio da superare resta comunque la presenza del gruppo Acs di Florentino Perez tra gli azionisti di riferimento della nuova Abertis. Secondo il ministro per le Infrastrutture, Antonio Di Pietro, la presenza di un costruttore tra i soci di Autostrade è un inaccettabile conflitto d'interessi. Intanto settimana scorsa a Roma è già iniziato il dialogo tra il governo italiano e Abertis. "E' stata aperta una porta al dialogo che potrà facilitare il cammino su una strada di fiducia. Il solo fatto che l'incontro sia avvenuto è un motivo per essere soddisfatto", si è così espresso sull'esito dell'incontro il sottosegretario alla presidenza, Enrico Letta.
COMMENTA LA NOTIZIA