Autostrade-Abertis, Ue apre la procedura contro l'Italia

Inviato da Redazione il Mer, 15/11/2006 - 08:59
E' scattata, come previsto, la procedura d'infrazione contro l'Italia sul caso Autrostrade-Abertis. E' il commissario europeo Charlie McCreevy a comunicarlo al ministro delle Infrastrutture, Antonio Di Pietro. Bruxelles accusa l'Italia di aver violato i principi della libera circolazione dei capitali e della libertà di stabilimento in riferimento al nuovo regime delle concessioni autostradali. E se la Commissione non riceverà una risposta convincente entro due mesi, potrà decidere di indirizzare all'Italia una richiesta formale di modifica della legislativa in questione. Il ministro italiano non perde tempo e va subito al contrattacco, parlando di una procedura sbagliata nel merito e nel metodo. Sulla decisione è sceso in campo anche Romano Prodi: "mi sembra che il governo italiano abbia agito finora con saggezza e prudenza, senza nessuna restrizione alle regole di mercato e a quelle europee". Insomma, spiega il premier, "abbiamo le nostre serie ragioni, ma credo che si troverà una soluzione seria e soddisfacente".
COMMENTA LA NOTIZIA