Autostrade-Abertis: Gros-Pietro, cruciale l'assemblea del 13 dicembre

Inviato da Titta Ferraro il Mer, 06/12/2006 - 08:37
Il destino della fusione fra Autostrade ed Abertis passa per il prossimo 13 dicembre. In quella data si riunirà l'assemblea del gruppo italiano e "i soci ci diranno se vogliono continuare oppure no, e lo faranno anche gli amici di Abertis", ha spiegato il presidente di Autostrade, Gian Maria Gros Pietro. Il 13 dicembre potrebbe quindi rappresentare l'ultima tappa di un cammino a tappe che inizierà domani, con la pronuncia del Tar sui vari ricorsi di Autostrade ed Abertis contro Governo e Anas, e proseguirà il 7 dicembre con il consiglio di amministrazione del gruppo italiano. Intanto il gruppo iberico si è coperto le spalle e ha versato 1,1 miliardi di euro per rilevare una quota di controllo del 32% di Eutelsat, il terzo operatore satellitare del mondo. Un'operazione di differenziazione strategica "indipendente dalla fusione" con Autostrade, come spiega l'a.d. Giovanni Castellucci, ma nella quale il gruppo italiano potrebbe rientrare proprio fondendosi con Abertis. In quel caso, aggiunge Gros-Pietro, "saremo anche noi soci di Eutelsat e il primo azionista sarà Schema28".
COMMENTA LA NOTIZIA