1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Autogrill e WDF: i Benetton cedono il 9% per 338 milioni di euro, titoli sbandano a Piazza Affari

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Autogrill e World Duty Free sbandano a Piazza Affari dopo la mossa a sorpresa della famiglia Benetton che prosegue nell’opera di riassetto del proprio impero imprenditoriale. Attraverso la società Schematrentaquattro, controllata al 100% dalla holding Edizione Srl, i Benetton hanno collocato il 9,18% di Autogrill (23,4 milioni di azioni) e il 9,15% di World Duty Free (23,3 milioni di azioni) per un valore complessivo di 338 milioni di euro. L’operazione di cessione è avvenuta attraverso un “accelerated book building” riservato a investitori istituzionali.

Dopo il collocamento, la famiglia Benetton avrà ancora saldo il controllo sulle due società frutto dello spin-off approvato di recente. Schematrentaquattro manterrà infatti il 50,1% di entrambe le società. L’operazione a sorpresa ha fatto scattare le vendite sui titoli a Piazza Affari: Autogrill lascia sul parterre il 6,80% a 6,54 euro, mentre World Duty Free arretra del 5,20% a 8,03 euro.

Il collocamento rientra in un più ampio piano di riassetto delle società controllate dalla famiglia Benetton. Nel 2012 si era assistito al delisting da Piazza Affari della storica United Colors of Benetton, mentre sono di quest’anno la fusione di Atlantia con Gemina, società che controlla gli aeroporti di Roma, e lo spin-off che ha portato alla separazione tra Autogrill e World Duty Free.