Autogrill a bocca asciutta sul listino, colpa di Merrill Lynch

QUOTAZIONI Autogrill Spa
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Seduta con l’amaro in bocca per Autogrill. Il titolo della ristorazione autostradale segna un ribasso dell’1,64%, passando di mano a 11,68 euro dopo essere arrivata a toccare in mattinata 11,81 euro. Gli investitori stanno spingendo giù con convinzione il titolo: sono infatti passati di mano 1,6 milioni di pezzi contro una media giornaliera delle ultime trenta sedute pari a 550mila pezzi. Come mai questa maretta? Gli investitori prestano orecchio al monito di Merrill Lynch. Secondo il broker Autogrill è un titolo da vendere. A detta di Paul Steegers, esperto di ML, la pecca è il premio troppo alto a cui Autogrill tratta sul mercato. Non basta il business model a convincere l’analista. Neutralizzate anche le prospettive di crescita e il forte controllo a livello operativo. “Autogrill tratta a un premio pari al 73% del PE rispetto al mercato ristorazione. Rispetto ai competitor di settore, allo stesso settore l’azione resta troppo cara”, taglia corto Steegers, analista di Merril Lynch.

Commenti dei Lettori
News Correlate
EUROPA

Total: utile netto balza del 77% nel primo trimestre 2017

Trimestrale migliore delle aspettative per Total in uno scenario caratterizzato dalla risalita dei prezzi del petrolio. In particolare, il colosso petrolifero francese ha visto l’utile netto rettificato balzare del 56% a 2,6 miliardi di dollari (cons…