1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Auto Us: da Credit Suisse previsioni in chiaroscuro

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Si prospetta un periodo altalenante per l’industria automobilistica made in Usa. Credit Suisse stima le vendite di automobili per il mese di giugno tra i 16,3 e i 16,6 milioni di euro, in lieve rialzo rispetto ai 16,1 milioni registrati a maggio. Nel giugno 2005 le immatricolazioni erano state pari però a poco meno di 18 milioni.
Nel confrontare i due risultati bisogna però tenere conto di una variabile importante: la politica di forti sconti attuata da General Motors la scorsa estate. Quanto alla quota di mercato detenuta dei tre player americani (GM, Ford e Chrysler), la banca d’affari svizzera prevede per giugno 2006 una diminuzione di circa l’8% rispetto alla quota del 61,6% raggiunta nello stesso mese del 2005, con tuttavia un incremento di circa un punto percentuale rispetto alla quota raggiunta nello scorso maggio. I tre big statunitensi arriverebbero dunque, secondo gli analisti, a una fetta del 54% grazie all’aumento degli incentivi rivolti ai potenziali acquirenti di mezzi pesanti. Queste infine, secondo il broker, le stime dei singoli player per il mese di giugno: in picchiata le vendite di GM (diminuzione del 35-37%) e in lieve calo anche quelle di Ford (2-4%) e di Chrysler (6-8%). Controcorrente invece le vendite previste per i brand stranieri, in rialzo del 5-7%.