Auto: per S&P's deboli volumi di vendita in Europa rappresentano un ostacolo per Fiat, Peugeot e Renault

Inviato da Daniela La Cava il Mer, 19/09/2012 - 12:26
Quotazione: PEUGEOT
Quotazione: RENAULT
Quotazione: FCA CHRYSLER
Standard & Poor's continua a vedere delle difficoltà operative sul cammino di Peugeot (BB/negativo/B), Fiat (BB-/stabile/B) e Renault (BB+/stabile/B). Secondo gli analisti dell'agenzia Usa le tre compagnie automobilistiche europee dovranno muoversi con estrema attenzione per evitare gli ostacoli che incontreranno a causa dalla debolezza del mercato europeo. "I volumi di vendita di auto e veicoli leggeri in Europa Occidentale dovrebbero calare per il quinto anno consecutivo di circa il 7% nel 2012, e rappresenteranno degli ostacoli per i tre gruppi automobilistici che hanno merito di credito speculativo" si legge nel report diffuso oggi da S&P's. "La debole domanda, unita a un'alta leva operativa e la forte concorrenza sui prezzi nei segmenti delle auto di piccole dimensioni, potrebbe frenare i risultati e ostacolare il free operating cash flow". Per Standard & Poor's le performance e i rating di Fiat, Peugeot e Renault dipenderanno quest'anno dalla loro abilità di cercare di generare utili al di fuori dei mercati dell'Europa occidentale; far fronte alla sottoutilizzo degli impianti in Europa gestendo gli elevati costi di base e proteggendo al tempo stesso le quote di mercato contri i player non europei. E infine raggiungere il break even in termini di generazione di cassa operativa.
COMMENTA LA NOTIZIA
dnt scrive...
sandalio scrive...