1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Assicurazioni ›› 

Auto non assicurate, in caso di incidente c’è il Fondo di Garanzia

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Quello della falsa documentazione relativa ai veicoli che circolano per strada non è solo un problema di criminalità ma diventa un guaio anche per coloro che malauguratamente dovessero essere coinvolti in incidenti con tali vetture. Secondo uno studio della Fondazione ACI Filippo Caracciolo, presentato all’ultimo Forum Internazionale delle Polizie locali di Riva del Garda, in Italia circolano 3,5 milioni di auto senza assicurazione, vale a dire 7 su 100. Nel 2010 sono state accertate circa 100 mila casi di falsa o assente RC Auto, pari al 3% di tutte le frodi assicurative
Nel caso ci si imbatta in un veicolo non assicurato, a metterci un cerotto dovrebbe intervenire il Fondo di Garanzia per le Vittime della Strada gestito dalla Consap, la Concessionaria per i servizi assicurativi pubblici. Lo scorso anno gli indennizzi del Fondo di garanzia per incidenti causati da veicoli senza RC Auto sono stati 22.000, per una crescita del 10% negli ultimi tre anni.
Quando interviene il Fondo di Garanzia? È finanziato con un’aliquota sui premi rc auto (attualmente il 2,5%) e opera nei casi di sinistri provocati da veicoli o natanti: 1) non identificati; 2) non assicurati; 3) assicurati con imprese poste in liquidazione coatta amministrativa (cioè fallite); 4) posti in circolazione contro la volontà del proprietario; 5) spediti nel territorio italiano da un altro paese dell’Unione europea o Islanda, Liechtenstein e Norvegia; 6) veicoli esteri con targa non corrispondente.
A quali condizioni se ne può usufruire? Le persone danneggiate devono inoltrare richiesta di risarcimento con raccomandata alla Consap e all’impresa competente per il luogo dove è avvenuto l’incidente: l’elenco si trova sul sito www.consap.it, insieme a un modulo per la domanda. Il Fondo di Garanzia interviene nei limiti del massimale di legge vigente al momento del sinistro, attualmente pari a 2,5 milioni di euro per i danni alle persone e 500mila per quelli alle cose. In quarant’anni di attività il Fondo di Garanzia ha versato risarcimenti per oltre sei miliardi di euro relativi a 1, 3 milioni d’indennizzi.
Le assicurazioni false sono solo il 21% della falsa documentazione sequestrata nel 2010. Il documento più falsificato restano le patenti (il 48%), seguito dai permessi per invalidi (il 22%). Ritirate anche false carte di circolazione (il 5%), targhe false (l’1%) e i permessi per la ZTL (3%).