1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Mondo ›› 

Auto: immatricolazioni Ue in calo dell’8,9% ad agosto, Fiat -18,2%

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Prosegue il rallentamento del mercato dell’auto in Europa, con il gruppo Fiat che segue la tendenza negativa. Ad agosto le immatricolazioni di autovetture nell’Unione europea sono diminuite dell’8,9% rispetto all’anno prima, dopo il calo del 7,8% di luglio (se si considerano anche i paesi Efta la contrazione nel mese di agosto è stata dell’8,5%). E ancora. Nei primi otto mesi dell’anno la contrazione delle richieste di auto è stata del 7,1% a 8.268.642 unità. Sono i dati pubblicati oggi dall’Acea, l’associazione dei costruttori europei di automobili.

Tra i Paesi
La performance del mercato si è dimostrata ancora una volta eterogenea tra di diversi Paesi Ue. In Germania le immatricolazioni sono scese del 4,7% ad agosto, mentre Francia (-11,4%) e Italia (-20,2%) hanno visto una contrazione a doppia cifra. Stabile la domanda in Gran Bretagna, mentre in Spagna si è assistito a sorpresa a un rialzo del 3,4% (dopo il calo del 17,2% di luglio).

Tra i produttori
Il gruppo Fiat mostra ad agosto un declino nella domanda di auto nei Paesi dell’Unione europea del 18,2% (se si considerano anche i Paesi Efta il calo è stato del 17,7%) con una quota del mercato che si attesta al 5,9%. Pesante il ribasso per Ford (-29% nei Paesi Ue), mentre le case francesi Peugeot e Renault hanno subito una contrazione delle richieste intorno al 13%. Positivo invece il bilancio per il gruppo Volkswagen, che ad agosto ha visto un +1,3% delle immatricolazioni.
 
Le previsioni di Moody’s
Proprio ieri l’agenzia Moody’s ha tagliato le stime sulla crescita delle vendite globali di auto per l’anno prossimo. A causa dell’andamento stagnante in Europa e dell’indebolimento del mercato cinese, Moody’s stima una crescita delle vendite a livello globale del 2,9%, contro il +4,5% pronosticato ad inizio anno. L’outlook sul mercato delle quattro ruote nei prossimi 12-18 mesi è “stabile”.