1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Mondo ›› 

Auto: immatricolazioni in Europa su del 5,5% a gennaio, Fiat torna a scendere

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Aumentano ancora le vendite di auto in Europa. Le immatricolazioni di auto nell’Unione europea a 28 sono aumentate a gennaio del 5,5% a 935.640 unità contro le 887.252 unità di un anno fa e registrando il quinto rialzo consecutivo. Lo rendono noto i dati diffusi dall’Acea, specificando che i volumi però sono i secondi più bassi per il mese di gennaio da quando l’Acea ha avviato le rilevazioni dell’Europa allargata nel 2003. Se si prendono in considerazione oltre all’Ue 28, anche i Paesi dell’Efta, le vendite sono risultate in crescita del 5,2% a 967.778 unità dalle 920.373 unità dell’anno scorso.

A livello geografico, si sono registrati progressi nella maggior parte dei mercati: dal +7,6% nel Regno Unito e in Spagna al +7,2% in Germania, al +3,2% in Italia fino al +0,5% in Francia.

Male invece Fiat che ha sottoperformato il mercato del Vecchio Continente. Le immatricolazioni del Lingotto sono tornate a scendere dopo il rialzo di dicembre. La casa torinese ha infatti immatricolato nel Ue28+Efta 60.050 nuove vetture, l’1,8% in meno rispetto alle 61.178 unità dell’anno scorso. La quota di mercato nel primo mese dell’anno è pari al 6,2%, in flessione dal 6,6% di dodici mesi fa ma in aumento dal 5,5% di dicembre. Solo considerando l’Ue a 28 il calo è stato più marcato e pari al 2,1% con 58.619 nuove vetture.

Il gruppo è comunque migliorato in alcuni tra i principali Paesi europei. In Francia ha aumentato le vendite dell’1,8%, nel Regno Unito, i volumi di FCA sono aumentati del 22,2%, infine in Spagna Fiat Chrysler Automobiles è cresciuta del 12,6%. Tra i modelli spiccano i positivi risultati della 500L (prima nel suo segmento) oltre quelli di 500 e Panda, stabilmente le city car più vendute in Europa.