1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Auto: frenata di aprile è “incidente di percorso”, ma massimo ante-crisi (2007) sarà superato nel 2017 (CSP)

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Il mercato auto dell’Unione Europea frena nel mese di aprile, registrando una contrazione del 6,6%. Per il Centro Studi Promotor (Csp) questa doccia gelata sulla ripresa del mercato europeo è da imputare a effetti di calendario legati prevalentemente alla Pasqua (che quest’anno è caduta in aprile mentre nel 2016 era in marzo) e a nuove imposte sugli acquisti di auto. “Ci sono tuttavia le condizioni perché la crescita delle immatricolazioni di autovetture nell’Unione Europea continui in maggio e nei prossimi mesi”, anticipa il CSP.
Nonostante il risultato di aprile, il bilancio del primo quadrimestre per l’intera Ue è positivo e pari a 5.332.866 con un incremento del 4,7% e poiché, dopo la battuta d’arresto di aprile, la ripresa è destinata a continuare nei prossimi mesi, il Centro Studi Promotor conferma la previsione secondo cui il mercato europeo nel 2017 supererà il massimo ante-crisi del 2007 (15.573.611).