Auto: Credit Suisse nutre dubbi sul 2010, ma da Daimler buone sorprese

Inviato da Valeria Panigada il Ven, 22/01/2010 - 14:36
Quotazione: FCA CHRYSLER
Credit Suisse accende i fari sul settore delle quattro ruote, che lunedì vedrà i conti di Fiat. Il broker svizzero anticipa agli investitori che i risultati del quarto trimestre 2009 saranno in linea o superiori alle attese per la maggior parte dei big automobilistici europei. Tuttavia avverte di guardare oltre, al 2010, in quanto una forte trimestrale è già prezzata nelle quotazioni dei titoli. E proprio puntando lo sguardo all'anno nuovo, Credit Suisse rimane perplesso: "La produzione potrebbe scendere dagli alti livelli del quarto trimestre 2009, mentre i rischi legati ai prezzi, ai tassi di interesse, ai costi operativi, al sistema di tassazione e alle regole sulle emissioni potrebbero lasciare poche alternative di gestione, suggerendo una guidance di cautela", si legge nella nota odierna. Il settore delle quattro ruote appare dunque vulnerabile agli occhi della casa d'affari elvetica, soprattutto per quei gruppi più esposti al mercato europeo. In particolare, le preferenze di Credit Suisse si dirigono verso l'italiana Fiat e la francese Renault. Posto d'onore per la tedesca Daimler, che è "l'unica che sorprenderà con una forte trimestrale e un outlook positivo per il 2010".
COMMENTA LA NOTIZIA