1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Mondo ›› 

Auto, anche in Europa si studiano misure a sostegno del settore

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

“A tutti o a nessuno”. L’amministratore delegato di Fiat, Sergio Marchionne, non ci sta. Proprio lui che aveva avanzato all’Acea, l’associazione dei costruttori europei, la proposta di chiedere 40 miliardi di euro di aiuti a Bruxelles per il settore auto, non tollera che un Paese faccia da solo. Oltreoceano i vertici delle “Big Three” di Detroit continuano a premere sul Congresso per sbloccare il prestito già stanziato da 25 miliardi di dollari, ma anche a Bruxelles qualcosa si sta muovendo. Il piano per l’industria delle quattro ruote sarebbe già stato tracciato nelle linee essenziali, non prevede sovvenzioni, ma solo misure di sostegno di tipo finanziario alla produzione di auto meno inquinanti e ad alto contenuto tecnologico innovativo.

Commenti dei Lettori
News Correlate
MATERIE PRIME

Usa: scorte petrolio tornano a salire a sorpresa, +0,118 mln di barili

In crescita, seppur lieve, le scorte di petrolio statunitensi. Nell’ultima settimana le scorte di greggio si sono attestate a quota 509,213 milioni di barili, in rialzo di 0,118 mln rispetto al dato precedente. Il consensus era invece per un nuovo ca…

BRUXELLES

Russia: UE proroga di sei mesi sanzioni economiche

L’Unione europea ha deciso di prorogare di sei mesi le sanzioni economiche riguardanti settori specifici dell’economia russa fino al 31 gennaio 2018. La decisione arriva dopo l’aggiornamento del presidente francese, Emmanuel Macron, e della cancellie…

BANCHE

Abn Amro, governo olandese vende quota del 7% e scende al 63%

Il governo olandese ha annunciato oggi la vendita del 7% di Abn Amro, la banca nazionalizzata durante la crisi finanziaria. Una privatizzazione parziale che riduce la partecipazione statale al 63%. Il prezzo di vendita di ciascun titolo è stato fissa…