1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Auto-Abertis: Di Pietro, “L’insistenza Ue ci sembra un inutile accanimento”

QUOTAZIONI Atlantia
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

“Con pazienza certosina, risponderemo a tutte le nuove richieste che dovessero arrivare da Bruxelles, anche se questa insistenza sulla questione Autostrade-Abertis ci pare un’inutile accanimento contro il nostro Paese, un’azione fuori tempo e fuori luogo, visto che la fusione non è stata perfezionata”. Lo ha dichiarato il Ministro delle Infrastrutture Antonio Di Pietro, commentando le indiscrezioni di stampa secondo cui il Commissario UE alla Concorrenza Neelie Kroes starebbe per proporre nuove azioni contro l’Italia per il mancato trasferimento della concessione da Autostrade ad Abertis. “Faremo capire alla Commissione, se necessario per il tramite della Corte di Giustizia Europea, che la fusione di un asset strutturale fondamentale per l’economia del Paese, come è una concessione per 3500 chilometri di autostrade, non può essere trattata alla stregua della fusione di una società di noccioline e che è dovere del Governo salvaguardare gli interessi nazionali”. “Ci auguriamo – ha concluso il Ministro – che prima di ulteriori levate di scudi il Commissario Kroes abbia la pazienza di leggere la missiva che le stiamo inviando oggi alla quale alleghiamo la Direttiva CIPE approvata venerdì e la recente sentenza del TAR che, nel condannare Autostrade, ha rilevato l’interesse pubblicistico connesso alle concessioni autostradali. A tal proposito vorremmo ricordare a tutti che anche le nostre istituzioni giudiziarie vanno rispettate”.