1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Valute e materie prime ›› 

Australia: da elezioni non esce nessun vincitore, ma l’aussie sale

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Rischio ingovernabilità per l’Australia dopo l’esito incerto delle elezioni politiche tenutesi sabato scorso. In attesa dei risultati definitivi (in arrivo domani con lo scrutinio dei voti inviati via posta), i conservatori di Malcom Turnbull e i laburisti di Bill Shorten sono sostanzialmente sulla parità con nessuno dei due in grado di raggiungere la maggioranza dei seggi in Parlamento. Il rischio è che nei prossimi mesi si debba tornare alle urne, come successo recentemente in Spagna, nel caso nessuno dei due schieramenti sarà in grado di formare un governo stabile. Secondo l’agenzia di rating Moody’s l’incertezza di breve durata intorno ai risultati delle elezioni ha “implicazioni di credito limitate” per l’Australia e potrebbe influire sul profilo di credito “solo se cambieranno le priorità politiche generali e l’efficacia della loro attuazione”.
Dopo una prima reazione negativa, il dollaro australiano viaggia in rialzo sul forex a quota 0,7527 (+0,45%), sui massimi dal 24 giugno.