Australia: banca centrale taglia tassi per sostenere la crescita

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

La Reserve Bank of Australia ha nuovamente tagliato il tasso ufficiale di sconto del Paese: tale decisione è in linea con quanto largamente previsto dagli analisti. I tassi scendono quindi di un quarto di punto percentuale al 3,5%. Il governatore della banca centrale australiana ha sottolineato come tale decisione sia finalizzata a sostenere la crescita economica del Paese visti i recenti rallentamenti evidenziati dalle statistiche macroeconomiche conseguenza del clima di incertezza su scala globale. Le previsioni relative all’inflazione consentono, in questo particolare momento storico, di agire sulla leva monetaria senza eccessivi timori inflattivi.

Commenti dei Lettori
News Correlate
BANCHE CENTRALI

Zona Euro: salgono le probabilità di una stretta a marzo 2018

L’allentamento delle tensioni innescato dal risultato del primo turno delle elezioni francesi spinge le probabilità di un incremento dei tassi di Eurolandia a marzo 2018. Secondo le indicazioni in arrivo dai tassi EONIA (Euro OverNight Index Average)…

MACRO

Regno Unito: +1,3% per l’indice Rightmove di aprile

Ad aprile l’indice che misura i prezzi della abitazioni del Regno Unito elaborato da Rightmove ha segnato un incremento mensile dell’1,1%. Nella precedente rilevazione il dato era salito dell’1,3%.

MACRO

Germania: indice IFO sale più del previsto ad aprile

Nel mese di aprile l’indice tedesco IFO, elaborato su un campione di 7 mila operatori economici della prima economia europea, si è attestato a 112,9 punti. Il dato precedente era stato pari a 112,3 punti e gli analisti avevano stimato 112,4.