1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Aumento Iva: sarebbe operazione suicida con aggravi sulle famiglie per 205 euro (consumatori)

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Torna a circolare l’ipotesi di un aumento delle aliquote IVA agevolate attualmente al 4% ed al 10%. “Una vera e propria operazione suicida, specialmente in un momento di grave stagnazione e crollo dei consumi come quello che il nostro Paese sta vivendo”, commentano oggi Federconsumatori e Adusbef che rimarcano come nell’ultimo triennio il calo dei consumi è stato pari al -10,7%, ovvero 77,6 miliardi in meno sul mercato.
“Quel che è peggio è che tale ipotesi toccherebbe beni importanti quali quelli alimentari e quelli delicatissimi in campo sanitario – prosegue la nota delle due associazioni – . Due settori estremamente rilevanti, che non sono sfuggiti alla grave crisi di questi anni”. Secondo quanto rilevato dall’O.N.F. – Osservatorio Nazionale Federconsumatori, infatti, dal 2008 ad oggi i consumi relativi a tali comparti sono scesi rispettivamente de 10,4% per quanto riguarda l’alimentazione e del -23,1% per quanto riguarda il settore della salute. Secondo quanto calcolato dall’ONF i possibili aggravi di tale incremento ammonterebbero a 205 euro annui a famiglia.