Atlantia in calo in Borsa, la speculazione non salva il titolo

Inviato da Redazione il Ven, 26/09/2008 - 10:47
Fitti ordini d'acquisto si indirizzano su Atlantia. I titoli della società autostradale accusano in Borsa un ribasso del 2,08%, scivolando a ridosso dei minimi intraday a 14,96 euro. Sull'azione pesa la sforbiciata degli analisti del Credit Suisse First Boston, che questa mattina hanno tagliato il target price portandolo a 24 euro dai precedenti 25 euro. E neppure la speculazione riesce a fare la differenza. Secondo quanto ricostruito dal quotidiano El Economista la short list per acquisire Itinere, la controllata del gruppo di costruzioni spagnolo Sacyr che opera nel settore autostradale, si sarebbe ridotta a tre operatori: Goldman Sachs, Atlantia e Citigroup Abertis. La scelta potrebbe arrivare già il prossimo primo ottobre e secondo il giornale la valutazione sarebbe attorno a 2,8 miliardi a cui tratta il titolo. "Si tratterebbe di una valutazione di circa 15-16 volte l'Ebitda - Atlantia tratta 9 volte l'Ebitda - giustificabile dalle attese di crescita delle autostrade in portafoglio", commentano gli analisti di Euromobiliare nella nota uscita oggi. Gli esperti ritengono che Atlantia possa non essere interessata all'intera società, ma solo a parte della stessa in quanto "la leva salirebbe oltre le 6 volte l'Ebitda e quindi non è da escludere che possa essere in cordata con altri soci, una ipotesi riteniamo possa essere la holding Sintonia". Nell'attesa di novità gli analisti di Euromobiliare confermano la raccomandazione buy (acquistare) sui titoli Atlantia con target price a 26,2 euro.
COMMENTA LA NOTIZIA