Atlantia-Gemina: Castellucci, nessuna offerta cash. Poco mossi i titoli in Borsa

Inviato da Flavia Scarano il Mar, 05/02/2013 - 10:54
Quotazione: GEMINA
Sul dossier Atlantia-Gemina interviene l'amministratore delegato del gruppo autostradale, Giovanni Castellucci. In un'intervista rilasciata al Corriere della Sera, il top manager ha spiegato che l'offerta a Gemina per la fusione avverrà senza esborso di cassa per non appesantire Atlantia di debito. Alla domanda se l'intera operazione sia soltanto un riassetto societario interno alla famiglia Benetton, Castellucci sottolinea invece come il progetto abbia una forte valenza industriale, anche perché Atlantia, oltre alla maggiore flessibilità finanziaria, possiede le capacità ingegneristiche per gestire il piano da 12,4 miliardi di euro di Gemina. Nessuna indicazione dall'Ad invece per quanto riguarda i rapporti di concambio.

Nel frattempo Il Messaggero riporta delle indiscrezioni secondo cui alcuni soci del gruppo che controlla Adr come Generali, Unipol, Unicredit e Toti sarebbero interessati ad un'offerta in parte cash. Non solo. Non sarebbe stato ancora risolto il tema del diritto di recesso per i soci Gemina in caso di fusione per il cambio dell'oggetto sociale, anche se, commenta Equita nel report odierno, pare poco probabile essendo entrambe le società (Gemina ed Atlantia) due holding.

Deboli i titoli a Piazza Affari con Atlantia che cede lo 0,08% a 13,27 euro e Gemina che si attesta a quota 1,265 in rialzo dello 0,24%.
COMMENTA LA NOTIZIA
Werand scrive...
atalan scrive...
soldatino75 scrive...