Atlantia: Equita riduce tp a 13,3 euro con giudizio hold per attese deboli sul traffico

Inviato da Flavia Scarano il Mer, 18/01/2012 - 10:50
Atlantia continua a rimanere sotto i riflettori di Piazza Affari, dove il titolo cede lo 0,34% a quota 11,77. "L'incremento del 30% del prezzo della benzina nei 12 mesi e il peggioramento dello scenario economico con il Pil 2012 atteso in calo dell'1,5%, sono due variabili che incidono contemporaneamente in modo negativo sul traffico", commenta Equita nella nota raccolta da Finanza.com. "Ci attendiamo nel quarto trimestre e nel primo semestre un effetto negativo sia del traffico pesante che di quello leggero. I ricavi 2012 scendono del 1% e i profitti del 2% circa", proseguono gli analisti. "Riduciamo la valutazione del 5% a 13,3 euro per la riduzione delle stime di traffico e dell'incremento del Wacc dal 7,9% al 8,5% a causa del tasso free risk salito al 6,7% dal precedente 5,8%". Inoltre gli esperti riducono il giudizio a hold per le condizioni negative sia per il traffico pesante che per il traffico leggero e per l'elevato spread governativo. In più "il contratto di Aspi è decisamente solido, ma andrà verificato se il Governo procederà realmente nel richiedere modifiche al sistema tariffario , riaprendo una fase di negoziazione con i concessionari sui contratti. La decisione è attesa per venerdì. Il titolo è cheap, trattando 9 volte gli utili e 7,2 volte l'Ebitda (settore a 9,3 volte gli utili e 7,3 volte l'Ebitda)", concludono gli esperti della Sim milanese.
COMMENTA LA NOTIZIA