Atlantia: Ebitda 2012 visto oltre i 2,55 mld con cedola in crescita del 5%, Equita rimane cauta

Inviato da Flavia Scarano il Lun, 27/02/2012 - 11:10
Atlantia rimane sotto i riflettori a Piazza Affari. Dalla "Lettera all'investitore" pubblicata nell'inserto Affari&Finanza de La Repubblica, emergono notizie positive per il 2012, nonostante il difficile contesto economico italiano. In particolare, per quest'anno l'Ebitda dovrebbe superare i 2,45 miliardi di euro, in linea con la stima indicata dagli analisti di Equita pari a 2,48 miliardi. Il rapporto debiti/Ebitda è atteso rimanere al 3,8%. In caso di consolidamento della nuova joint venture brasiliana, l'Ebitda potrebbe salire oltre i 2,55 miliardi di euro. L'articolo parla anche di una conferma della politica dei dividendi, con la cedola che potrebbe subire un incremento del 5% grazie alla distribuzione gratuita di una nuova azione. "Unico elemento da verificare il livello di investimenti riportato a 14 miliardi al 2022 nella lettera, contro gli oltre 20 miliardi da noi stimati", commentano gli esperti della Sim milanese. "Confermiamo il giudizio neutrale in quanto ci attendiamo un traffico in ulteriore rallentamento nel primo trimestre 2012 (-3,4% rispetto al -2,4% degli ultimi tre mesi del 2011)", conclude il broker che mantiene il rating hold con target price a 14,9 euro. Al momento il titolo sul Ftse Mib arretra dello 0,47%a quota 12,7.
COMMENTA LA NOTIZIA