Atlantia, diversi ostacoli da superare per riprendere la corsa long

QUOTAZIONI Atlantia
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Il brusco scivolone che ha caratterizzato le sedute del 29 e 30 novembre scorso è stato recuperato in gran parte, Atlantia tuttavia ha subito un deciso contraccolpo grafico con il cedimento della trendline ascendente di lungo periodo. La trend in questione è stata tracciata con i minimi crescenti del 25 maggio e del 24 agosto. Quello in atto appare dunque come un tipico pull back. In occasione dei cali intrapresi dai top di area 16,63 euro, le azioni della concessionaria autostradale hanno inoltre gradualmente intersecato dall’alto verso il basso le medie mobili a 14, 55 e 200 sedute. Proprio tale elemento quest’oggi rafforza le resistenze grafiche che il titolo dovrà vincere tra 15,50 e 15,80 euro. L’area in questione vede infatti sia il transito dalla media mobile a 200 periodi sia la presenza di numerosi minimi e top lasciati in eredità dalle sedute tra il 22 e il 29 novembre. In quest’ottica è dunque possibile intraprendere una strategia ribassista in prossimità di 15,45/15,50 euro. Con stop a 15,85 euro, il primo target è fissato a 15,03 euro e il secondo a 14,60 euro.