1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Atlantia: allo studio un’Ops per Gemina, deboli i titoli in Borsa

QUOTAZIONI Atlantia
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Si riaccendono i riflettori sul dossier Gemina-Atlantia. Secondo quanto riportato da Il Sole 24 Ore, il piano di integrazione tra le due società avverrebbe attraverso un’offerta pubblica di scambio di titoli senza esborso cash da parte della società autostradale. La decisione di optare per un Ops piuttosto che per un’offerta mista risiederebbe nella necessità di evitare di appesantire la struttura finanziaria di Atlantia con il rischio di ricadute negative sul rating. La valutazione di Gemina, scrive il quotidiano di Confindustria, potrebbe avvicinarsi alla Rab 2012 fissata a 1,8 miliardi di euro, corrispondente a circa 1,27 euro per azione.

Per Equita, un’operazione completamente carta avrebbe un impatto positivo sull’Eps di Atlantia del 3% circa nel periodo 2014-2016, con un lieve miglioramento del leverage. Il rischio principale, a detta degli analisti, è rappresentato dall’overhang di alcuni soci Gemina che si troverebbero con una quota tra l’1,5% e il 2,5% della nuova entità. “In parte l’effetto dell’operazione è già nei prezzi avendo il titolo sottoperformato il mercato del 10% da inizio anno”.

“Su Gemina – prosegue la Sim milanese – continuiamo a ritenere che gli 1,42 euro per azione sia un valore fair per la valutazione, maggiormente visibile nello scenario di un’operazione solo carta”.

Ora l’appuntamento è per l’8 marzo quando si riuniranno i Cda delle due società per esaminare e approvare sia il preconsuntivo del 2012 sia il piano di integrazione. Per le assemblee si dovrà invece attendere la fine di aprile (Il Sole parla del 26 aprile per la prima convocazione e il 30 aprile per la seconda).

Sulla parità il titolo Atlantia a Piazza Affari a 13,6 euro. Giù dello 0,78% a 1,265 euro l’azione Gemina.