Atlantia: -6% per gli utili 2009, +5,1% per il dividendo

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Nel 2009 il traffico sulla rete italiana del Gruppo Atlantia ha messo a segno un calo dello 0,13% annuo; in crescita i ricavi, pari a 3.611 milioni, +3,9% rispetto al 2008 (3.477 milioni). Per quanto riguarda l’andamento della marginalità, l’Ebitda è risultato pari a 2.204,3 milioni (da 2.115,2 milioni) mentre l’Ebit si è attestato a 1.660,6 milioni (1.615,9 milioni). L’utile netto di competenza del Gruppo, pari 691 milioni, registra una flessione del 6,0% rispetto al 2008 e sconta svalutazioni nette per 85 milioni. L’indebitamento finanziario netto a fine 2009 è pari a 10.372 milioni, in aumento di 617 milioni nel confronto con fine 2008 (9.755 milioni). Il Cda ha proposto (Assemblea 9 e 14 aprile in prima e seconda convocazione) la distribuzione di un dividendo pari a 0,746 euro per azione, +5,1% rispetto al 2008, con la distribuzione a maggio 2010 (24 e 27 maggio stacco e pagamento della cedola) di un saldo dividendo di 0,391 euro che si aggiunge all’acconto di 0,355 euro distribuito a novembre 2009. Il Cda ha inoltre cooptato Paolo Zannoni, quale nuovo componente del Consiglio, in sostituzione di Francesco Paolo Mattioli.