Astaldi, piano industriale '05-09 punta a raddoppio valore produzione

Inviato da Redazione il Mer, 13/04/2005 - 08:45
Quotazione: ASTALDI
Sipario sul piano industriale 2005-2009 targato Astaldi. Il gruppo ha presentato ieri un business plan ambizioso, "che prevede la costante crescita di Astaldi e un impegno crescente sulle attività in project financing e in concessione con l'obiettivo di raddoppiare il valore della produzione portandolo a fine periodo a oltre 2 miliardi di euro contro 1.050 milioni del 2004". Si legge nella nota. "Il portafoglio ordini è previsto attestarsi a oltre 8 miliardi di euro dai 5.011 di fine 2004. Si prevede un aumento del margine operativo lordo a oltre 260 milioni di euro rispetto a 127 milioni del 2004, e l'Ebit in crescita da 75 a oltre 170 milioni di euro. L'utile di esercizio di fine periodo è previsto superare gli 80 milioni contro i 28 milioni del 2004. A fine periodo l'indebitamento finanziario netto previsto sarà pari a circa 215 milioni di euro relativi alle attività di costruzione e pari a circa 160 milioni riconducibili ad attività in concessione, con un rapporto indebitamento netto/patrimonio netto al 2009 entro l'unità", snocciola veloce il comunicato. L'obiettivo è quello di rafforzare il posizionamento competitivo e la leadership di Astaldi. Il nuovo piano prevede una variazione della composizione del portafoglio con un incremento della quota delle commesse in project financing e concessioni dall'attuale 24% al 38% nel 2009. Nei mercati esteri Astaldi punta a una ulteriore crescita nei paesi dove ha consolidato la propria presenza in Turchia, Venezuela, Romania e all'espansione nei nuovi mercati dell'Est Europa, mentre viene confermata la volontà di investire ulteriormente nel Middle East.
COMMENTA LA NOTIZIA