1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3.  ›› 

Assoreti: la raccolta netta dei promotori finanziari a marzo positiva per 2 miliardi di euro

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

A marzo la raccolta netta per le reti di promotori finanziari è positiva e pari a 2 miliardi di euro. Lo rendono noto i dati diffusi da Assoreti. Il 92,5% della raccolta è destinato ai prodotti del risparmio gestito, sui quali confluiscono risorse nette per circa 1,9 miliardi di euro, con un rialzo del 23,2% rispetto al mese precedente. Positivi ma in flessione i volumi di raccolta sui prodotti in regime amministrato, pari a 150 milioni di euro.

La raccolta netta realizzata attraverso la distribuzione diretta di quote di fondi comuni è stata complessivamente positiva per 755 milioni di euro. Assoreti fa notare come le scelte dei risparmiatori continuino a privilegiare l’investimento in fondi di diritto estero con risorse nette pari a 618 milioni di euro. Si conferma il ritrovato interesse nei confronti degli Oicr italiani con una raccolta in crescita pari a 155 milioni di euro. Aumentano gli investimenti sui prodotti assicurativi e previdenziali, con un volume netto totale di 862 milioni di euro (+56,7% su febbraio). Più consistente la crescita dei premi netti destinati alle unit linked (+84,1%), pari a 569 milioni di euro. Il bilancio delle gestioni patrimoniali individuali è positivo per 244 milioni di euro, con la prevalenza degli investimenti in Gpf (144 milioni di euro).

Il contributo mensile delle reti al sistema di fondi comuni, attraverso la distribuzione diretta e indiretta di quote, si è attestato, quindi, su un ammontare di 1,5 miliardi di euro. Da inizio anno l’apporto delle reti sale a 3,1 miliardi di euro. Nel mese l’investimento in titoli è stato negativo per 376 milioni di euro. Le vendite prevalgono sui titoli di debito (-456 milioni), mentre risultano positivi gli investimenti netti in titoli azionari (39 milioni) e in strumenti del mercato monetario (34 milioni). Ancora positivo il saldo della liquidità (526 milioni di euro).

Il volume complessivo dell’operatività delle reti si è ripartito tra una raccolta lorda di 8,2 miliardi di euro per il risparmio gestito, un intermediato di 10,8 miliardi di euro per le transazioni in titoli e di 171 milioni di euro per gli altri prodotti e servizi. Il numero di promotori finanziari con mandato dalle società rientranti nell’indagine dell’Assoreti sale a 21.624 unità, con una rappresentatività del 92,5% sull’intera compagine associativa (23.384 – dato stimato) mentre continua ad aumentare il numero dei clienti primi intestatari.