Assogestioni: rallentano i deflussi per il risparmio gestito

Inviato da Laura Vezzoli il Lun, 31/07/2006 - 16:29
In lieve ripresa l'industria del risparmio gestito. Secondo la mappa
completa del risparmio gestito diffusa da Assogestioni, a giugno i flussi
hanno fatto registrare un andamento negativo per 4,46 miliardi di euro e il
patrimonio si è attestato a 1.080 miliardi. Migliora dunque il risultato
rispetto al mese di maggio, quando i deflussi avevano raggiunto quota 8,6
miliardi di euro. Gli Oicr aperti rimangono la categoria principe in quanto
a patrimonio lordo gestito, oltre 596 miliardi di euro, circa la metà degli
assets dell'industria, ma sono anche quelli che registrano i deflussi più
consistenti, 3,3 miliardi, in frenata rispetto ai 5,6 miliardi di maggio.
Tornano in positivo, rispetto allo scorso mese, le gestioni di prodotti
assicurativi, che evidenziano entrate per 907 milioni e portano così il
proprio patrimonio a 190 miliardi. Rimane negativa la raccolta delle Gpf
retail, le cui uscite superano quota 1,6 miliardi, e delle Gpm retail , i
cui deflussi si aggirano intorno ai 116 milioni. Frena la fuoriuscita delle
Altre Gestioni, i cui flussi sono negativi per 260 milioni contro gli 823 di
maggio. In controtendenza invece le gestioni di patrimoni previdenziali: lo
scorso mese erano positive, mentre a giugno fanno registrare flussi negativi
per 9 milioni di euro ed evidenziano un patrimonio lordo di 16,6 miliardi.
I dati per categoria evidenziano deflussi di 3,8 miliardi per i prodotti
obbligazionari, le cui masse lorde gestite sono pari a circa 331,7 miliardi,
un terzo dell'intero sistema. I prodotti bilanciati sono negativi per 2,2
miliardi ed hanno un patrimonio di circa 249 mld di euro. A giugno i
maggiori deflussi si registrano per la categoria dei prodotti azionari con
quasi 4 miliardi di euro che portano il patrimonio al livello di 154 mld. In
territorio positivo le altre categorie con i prodotti Non Classificati che
grazie a flussi positivi per 717 milioni hanno un patrimonio in crescita a
171 miliardi (119,5 al netto delle duplicazioni di gruppo) ed i prodotti
Monetari che mettono a segno flussi per oltre 2,6 miliardi ed un patrimonio
di 85,4 miliardi. Risultano positivi per 965 mln i flussi dei Flessibili,
che hanno un patrimonio lordo di 65,1 mld e per 1,1 mld i flussi degli
Hedge, che raggiungono masse gestite per 24,4 mld. A giugno il 71,6% del
patrimonio risulta gestito dalle Sgr, il 21,5% dai gestori esteri, il 4,2%
dalle banche, il 2,4% da sicav e sicaf e lo 0,6% dalle Sim.

COMMENTA LA NOTIZIA