1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Assogestioni: fondi comuni, raccolta IV trim negativa per 5 mld

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Il quarto trimestre del 2006 si chiude per l’Industria dei fondi comuni con una raccolta complessiva negativa per 5 miliardi di euro. Lo rende noto Assogestioni, precisando che a dispetto dei disinvestimenti, il patrimonio è oggi pari a 656 miliardi di euro e continua la sua crescita rispetto al trimestre precedente (+1,3%), mentre la crescita nel corso dell’anno è pari al 2,5%. In tutto il 2006 il sistema ha subito complessivamente riscatti per 9,4 miliardi di euro: +33 miliardi di euro dai fondi diritto estero (roundtrip e esteri) e -42,5 miliardi per i fondi di diritto italiano. Nel corso del 2006 le scelte di investimento dei sottoscrittori, complice l’andamento dei mercati finanziari, si sono orientate verso un lento ma progressivo allontanamento dai fondi Obbligazionari e di Liquidità. Questo atteggiamento ha leggermente modificato l’asset allocation del portafoglio riducendo del 6,4% il peso di tali prodotti, che però continuano a rappresentare più della metà del patrimonio investito. L’investitore italiano è poco avvezzo al rischio e questo atteggiamento è reso evidente soprattutto dalla quota di patrimonio investita nei fondi Azionari (27,2%). Dal punto di vista del domicilio i Fondi Esteri hanno messo a segno una raccolta superiore a 1,3 miliardi di euro nel trimestre di riferimento. Nel corso di tutto il 2006 i flussi sono stati pari a 21,3 miliardi di euro. Torna il segno più davanti ai flussi dei prodotti Roundtrip che, dopo l’uscita di 1,5 miliardi registrata nel terzo trimestre, raccolgono oltre 4,1 miliardi di euro. Da inizio anno i flussi sfiorano gli 11,8 miliardi di euro. Non si arresta la fuoriuscita dai Fondi Italiani. Nei mesi di ottobre, novembre e dicembre i deflussi superano i 10 miliardi di euro e in tutto il 2006 sono stati superiori a 42 miliardi di euro. Per quanto concerne le categorie, il quarto trimestre non presenta novità ma, fatta eccezione per la raccolta positiva dei fondi di liquidità nel 3° trimestre, segue passivamente l’andamento dell’anno caratterizzato da flussi negativi per tutte le categorie ad eccezione di quelle Flessibili e Hedge. Nel periodo di riferimento, questi prodotti hanno registrato rispettivamente flussi in ingresso superiori a 3,5 e 1 miliardo. La raccolta dei Flessibili, in tutto il 2006, è superiore a 23,2 miliardi di euro e il patrimonio è più che raddoppiato rispetto allo scorso anno andando a superare abbondantemente i 55 miliardi di euro. Per gli Hedge i flussi 2006 sono di quasi 6,2 miliardi e il patrimonio ora supera i 28,4 miliardi di euro. Crescono anche gli asset dei Fondi Azionari (178,3 miliardi di euro), ma dal punto di vista dei flussi, i prodotti legati alle Borse, perdono ancora terreno; nel corso del 4° trimestre, infatti, escono dalla categoria 2,7 miliardi di euro. I deflussi nell’intero anno sono pari a 5,8 miliardi di euro. Per i Bilanciati i disinvestimenti si attestano a 762 milioni di euro (-848 da inizio anno) e il patrimonio a fine 2006 è pari a 43,5 miliardi di euro. Sono 4,7 i miliardi persi dai prodotti Obbligazionari, 26,3 in tutto l’arco del 2006. Il patrimonio è ora pari a 262,6 miliardi di euro. Dopo un trimestre in positivo i fondi di Liquidità tornano ad accusare i disinvestimenti e nel corso degli ultimi tre mesi dell’anno perdono 1,5 miliardi di euro, 5,9 in tutto il 2006. Analizzando la tipologia giuridica, il quarto trimestre dell’anno è positivo per circa 1,1 miliardi per i Fondi Hedge (6,2 miliardi da inizio anno). È negativo per 677 milioni di euro l’andamento dei Riservati (-748 in tutto il 2006) e di – 5,4 miliardi è l’andamento dei Fondi Aperti (-14,8 miliardi nel 2006).