1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Assicurazioni ›› 

Assicurazioni, italiani distratti dal cellulare quando sono alla guida

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Italiani sempre più distratti quando sono alla guida di un veicolo. E’ quanto emerge dall’ultimo sondaggio del Centro Studi e Documentazione Direct Line, il 51% degli Italiani dichiara di aver guidato almeno una volta col cellulare in mano, il 50% di non rispettare al 100% i limiti di velocità e il 38% le distanze di sicurezza.
SENZA IL CELLULARE NON SO STARE! – 1 su 2 non rinuncia al cellulare, nemmeno alla guida: di questi vi è un 28% che circoscrive l’imprudenza a qualche volta, un 10% che lo fa risalire ad una distrazione frequente, ma legata al passato, e un 6% che, senza ritegno, confessa di usarlo anche per mandare messaggi. Un altro 6% che si trincera dietro la scusa che avviene solo quando dimentica gli auricolari e il restante 1% che ammette di farlo sempre, tutti i giorni.
IL BRIVIDO DELLA VELOCITÀ – il 42% degli italiani dichiara di non rispettare sempre i limiti di velocità, il 5%, per paura della sanzione, rispetta i limiti solo in presenza di rilevatori di velocità, il 3% si fa qualche scrupolo solo in città ma si lascia andare sulle strade statali e il resto del campione si suddivide tra chi rispetta i limiti solo su strade pericolose, chi solo in città e chi, se preso dalla fretta, ammette di spingere l’acceleratore a tavoletta.
DISTANZA DI SICUREZZA SÌ, MA NON SEMPRE – il 62% del campione dice di rispettarla perché ne riconosce l’importanza. La percentuale di chi si lascia invece andare all’imprudenza si divide tra un 26% che dichiara talvolta di dimenticarsene, un 4% che dice di non farlo mai in città, un 3% che invece rispetta le distanze solo in autostrada, un altro 3% solo se la strada è particolarmente trafficata. Solo il 2% confessa di non rispettarle proprio mai.