Assicurazioni, ancora pochi gli italiani che "proteggono" la casa

Inviato da Redazione il Mar, 21/07/2009 - 15:04
L'amore tra gli italiani e il mattone ha radici lontane. Non va di pari passo invece la propensione degli italiani ad assicurare la propria casa. Nodo che si fa spinoso nei mesi estivi quando la maggioranza degli italiani lascia le proprie abitazioni cittadine per le tanto sospirate vacanze.
Secondo una ricerca condotta da GfK Eurisko sono ancora pochi gli italiani, che di contro risultano tra i maggiori proprietari di case in Europa in termini percentuali, che hanno assicurato i loro beni immobiliari. I dati rilevati su un campione di 4.500 famiglie indicano, infatti, che oggi solo il 26,5% dei capifamiglia italiani ha una polizza assicurativa per la propria casa. I possessori di polizze abitazione sono concentrati soprattutto nei centri urbani di dimensioni medie e grandi (100.000 - 500.000 abitanti), in cui la diffusione arriva al 32,5%, e in quelli di piccolissime dimensioni (fino a 5.000 abitanti) con 31,6% di possessori. Si registra invece una bassa diffusione di coperture assicurative delle unità abitative nei centri molto grandi (oltre 500.000 abitanti) con solo il 18,8%. Qual è l'identikit del proprietario lungimirante che assicura la propria casa? Solitamente sono capifamiglia con un'età compresa tra 35 e 65 anni, spesso con figli, con un grado di istruzione medio o elevato (la diffusione arriva al 33,6% tra i laureati e al 29,2% tra i diplomati) e residente nelle regioni del nord Italia (Friuli Venezia Giulia 64,8%, Veneto 55%, Emilia Romagna 44,5%, Piemonte 43,3% e Lombardia 37,9%).
COMMENTA LA NOTIZIA