FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Sì alle nozze con l’Aem di Milano e con l’emiliana Enia senza chiudere a priori le porte ad Hera. E’ stata immediata la risposta del presidente dell’Asm Brescia, Renzo Capra, alla proposta lanciata nel fine settimana dal presidente di Aem, Giuliano Zuccoli. “La fusione Milano-Brescia è la più facile, ma non ho pregiudiziali”, ha detto in un’intervista al Sole 24 Ore Capra. “Perché tra Aem e Asm le affinità sul piano della formula organizzativa, della governance, dell’autonomia gestionale e del core business sono maggiori rispetto ad altri possibili partner”, ha spiegato il presidente della municipalizzata bresciana. “Non escludo però nulla a priori: partiamo dai piani industriali con un occhio all’oggi e anche al domani, valutiamo convenienze ed opportunità, sinergie e criticità e poi decidiamo il percorso da seguire”.