1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Mondo ›› 

L’Asia convince ancora: MorningStar, per i gestori Cindia val bene una scommessa

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

La crisi s’infrange anche in Asia, ma non fa paura ai money manager. Secondo le ultime statistiche dell’Ocse, la crescita globale è in rallentamento non solo nei Paesi occidentali, ma anche in Cina e India. In particolare, il superindice che segnala le tendenze del Pil ha registrato ad agosto un -0,4% con riferimento alla congiuntura dell’ex celeste impero. Si tratta del quinto dato negativo a partire da aprile. Tutto queste mentre le autorità cinesi continuano ad opporsi a una rapida rivalutazione dello yuan, che potrebbe compromettere le esportazioni. L’82,6% dei gestori interpellati nel consueto sondaggio Morningstar (erano il 68% a settembre), è convinto che le piazze finanziarie dell’area registreranno incrementi delle quotazioni nei prossimi sei mesi, dal momento che la situazione congiunturale è migliore di quella occidentale, il livello di indebitamento è basso e le previsioni di utili positive.