Asia: per analisti segnali contrastanti da congiuntura manifatturiera

Inviato da Redazione il Gio, 01/07/2010 - 09:51
"Questa mattina sono arrivati segnali contrastanti dalla congiuntura manifatturiera in Asia, ma con un prevalere di segnali di rallentamento dopo la forte crescita di gennaio-maggio 2010". Questo il commento degli esperti esperti del Servizio Studi e Ricerche di Intesa SanPaolo. Il Pmi manifatturiero della Cina è risultato in netto calo da 52,68 a 50,40; gli indici di produzione e nuovi ordini sono marginalmente sotto 50, a fronte di una flessione marcata soprattutto per gli ordini all'export (48,16 da 52,89). La flessione è più contenuta in Giappone, da 54,7 a 53,95, con minori segni di rallentamento sul fronte degli ordinativi domestici ed esteri; anche l'indagine congiunturale Tankan è stata positiva.
COMMENTA LA NOTIZIA