Ascotrade (Ascopiave), approvato aumento di capitale riservato a Bimetano Servizi

Inviato da Titta Ferraro il Ven, 29/12/2006 - 10:18
L'assemblea degli azionisti di Ascotrade, società controllata da Ascopiave, ha approvato l'aumento di capitale riservato a Bimetano Servizi, controllata da Bim Gestione Servizi Pubblici, che entrerà in tal modo nel capitale della stessa Ascotrade con una quota dell'11%. L'operazione fa seguito all'accordo annunciato lo scorso 13 dicembre fra Ascopiave e BIM Gestione Servizi Pubblici per il conferimento in Ascotrade del ramo d'azienda relativo alla vendita di gas nella provincia di Belluno che serve 28.000 utenti con volumi venduti di circa 89 milioni di mc di gas ed un fatturato di circa 27 milioni di euro (dati 2005). L'aumento di capitale è costituito da 110.000 nuove azioni del valore nominale di 1 euro cadauna che Bimetano sottoscriverà ad un prezzo complessivo di 6,2 milioni, di cui 6,09 milioni a titolo di sovrapprezzo. "L'ingresso di Bimetano Servizi nell'azionariato di Ascotrade - ha detto il presidente di Ascopiave Gildo Salton - è coerente con il ruolo di aggregatore di aziende che operano nel settore della distribuzione e vendita di gas naturale che il gruppo Ascopiave intende svolgere in Veneto e in contesti territoriali limitrofi". L'assemblea degli Azionisti di Ascotrade ha inoltre provveduto alla nomina di due nuovi amministratori nelle persone di Pier Luigi Svaluto Ferro (amministratore unico di Bimetano Servizi S.R.L.) e Angelo Zaccari, aumentando il numero dei consiglieri da 3 a 5 membri.
COMMENTA LA NOTIZIA