1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Ascopiave: accordo con Bim per distribuzione gas nel bellunese

QUOTAZIONI Ascopiave
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Ascopiave e BIM Gestione Servizi Pubblici, società partecipata in misura paritetica da 67 Comuni veneti, hanno raggiunto un accordo che prevede il conferimento in Ascotrade del ramo d’azienda di Bimetano Servizi relativo alla vendita di gas nella provincia di Belluno. Lo si apprende da una nota della società, che riporta che l’operazione prevede che a fronte del conferimento Ascotrade deliberi un aumento del capitale sociale (avente efficacia dal 1 gennaio 2007) riservato a Bimetano Servizi di nominali 110.000 euro con emissione di 110.000 nuove azioni del valore nominale di 1 euro ognuna ad un prezzo complessivo di 6,2 milioni di euro di cui 6.090.000 euro a titolo di sovrapprezzo. L’esecuzione dell’aumento di capitale e del conferimento sono previste per il prossimo 28 dicembre 2006. Al termine dell’operazione, ed a seguito dell’esecuzione della prevista operazione di riduzione del capitale di Ascotrade, Bimetano Servizi deterrà l’11% del capitale di Ascotrade. “Questa operazione – ha detto il presidente di Ascopiave, Gildo Salton – rientra nei programmi di crescita presentati in sede di quotazione in Borsa e consente ad Ascotrade di aumentare in maniera significativa ricavi e portafoglio clienti”. Gli accordi odierni prevedono inoltre la sottoscrizione tra Ascopiave e Bimetano Servizi di un accordo parasociale relativo ad Ascotrade, che vincoli le parti a far sì che, per tutta la durata del patto, un consigliere di amministrazione e un sindaco supplente di Ascotrade siano nominati su indicazione di Bimetano Servizi. Bimetano Servizi e BIM Gestione Servizi Pubblici hanno infine assunto l’impegno di astenersi dallo svolgere l’attività di vendita del gas nella regione Veneto, per cinque anni.