1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3.  ›› 

Ascesa richieste sussidi Us penalizza Borse e dollaro

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Seconda parte della penultima seduta della settimana con indici azionari senza verve. Piazza Affari viaggia in ribasso di circa 1 punto percentuale sui minimi di giornata in scia alla delusione arrivata dall’unico importante dato macro in agenda oggi negli Stati Uniti. Le richieste sussidi disoccupazione nella settimana al 31 luglio sono salite a 479 mila dalle 460 mila della precedente rilevazione (dato rivisto da 457 mila). Il consensus era fermo a 455 mila. Dato poco incoraggiante che arriva alla vigilia di quello sull’andamento del mercato del lavoro statunitense a luglio.
Delusione arrivata dai sussidi che ha stemperato gli entusiasmi derivanti dal rapporto congiunto di l’Unione Europea, Banca Centrale Europea e Fondo Monetario Internazionale sulla Grecia. Le prime risultanze del piano di austerity sono state positive e Ue-Bce-Fmi hanno dichiarato che il governo di Atene ha applicato “con forza” il piano di risanamento economico raggiungendo un’adeguata stabilità finanziaria. Il Pil greco dovrebbe subire quest’anno una flessione del 4 per cento, in linea con le attese, mentre per il 2011 il calo è previsto nell’ordine del 2,5 per cento.

Negatività dei mercati sull’inaspettato balzo dei sussidi che ha condizionato anche il dollaro che ha ritracciato dopo il balzo della vigilia. Il cross dollaro/yen si è riportato sotto quota 86 yen, mentre l’euro/dollaro si mantiene a 1,315.