Art’è si mette in mostra a Piazza Affari sospinta dal nuovo business plan

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Calda accoglienza del mercato al nuovo piano strategico messo a punto dal gruppo Fmr-Art’è, che già da quest’anno punta a entrare nel mercato statunitense. Al giro di boa di seduta il titolo Art’è fa segnare un rialzo del 7,5% a 9,7 euro. Il gruppo guidato da Marilena Ferrari punta a raggiungere un fatturato di 66,2 milioni di euro nel 2010 dai 42 milioni previsto a fine di quest’anno. Lo sviluppo internazionale di Art’è, che è già presente in Spagna e Francia oltre che in Italia, permetterà all quota di incisione dell’estero sul fatturato a raggiungere il 32% dal precedente 16%. Per quanto concerne la marginalità, l’Ebitda è visto in crescita dai 5,1 mln di euro nel 2007 ai10,9 mln nel 2010, passando dal 12% al 16% come incidenza percentuale sul fatturato.

Commenti dei Lettori
News Correlate
ITALIA

Confindustria stima produzione industriale a +0,6% ad aprile

Il Centro studi di Confindustria (CsC) rileva un incremento della produzione industriale italiana dello 0,6% in aprile su marzo, quando è stata stimata una variazione di -0,3% su febbraio. Sulla dinamica dell’attività – spiegano gli esperti – incide …

Enel: entra in esercizio parco eolico Lindahl

Enel, attraverso la controllata Enel Green Power North America, ha messo in esercizio il parco eolico Lindahl, il primo impianto del Gruppo nello stato americano del Nord Dakota. “Il completamento di Lindahl consolida la nostra forte crescita negli S…