1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Risparmio ›› 

Arrivano gli ETC che proteggono dal rischio cambio

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Sono arrivati in Italia i primi ETC con copertura del rischio di cambio. Il 14 ottobre Deutsche Bank ha quotato su Borsa Italiana i suoi primi ETC legati all’andamento del prezzo spot dei principali metalli preziosi: oro, argento, platino e palladio. I db ETC sono i primi strumenti a offrire nel nostro Paese un accesso diretto all’investimento “fisico” in lingotti di metalli preziosi con la copertura delle oscillazioni del cambio euro/dollaro. Una peculiarità da non sottovalutare dato che i metalli preziosi sono negoziati in dollari. Gli investitori italiani che assumono un’esposizione ai metalli preziosi sono quindi solitamente soggetti al rischio di un deprezzamento del biglietto verde nei confronti dell’euro. A parità di valore del metallo sottostante se il dollaro si svaluta l’investitore si trova di fronte a una perdita, ma anche in una fase come quella recente, in cui l’escalation dei metalli preziosi è apparsa inarrestabile, le performance corrono il rischio di subire l’erosione dell’effetto cambio. Dalla data di lancio del db ETC Physical Gold Euro-hedged sulla piattaforma di Deutsche Bank (il 26 luglio scorso) al 18 ottobre l’oro si è apprezzato in dollari del 10,98 per cento. Nello stesso periodo il dollaro si è però deprezzato nei confronti dell’Euro del 5 per cento. Se un investitore avesse comprato un ETC senza copertura avrebbe conseguito una performance del 5,32% e non del 10,98 per cento. L’ETC con copertura del rischio di cambio ha realizzato invece una performance speculare a quella dell’oro. Tali strumenti permettono quindi a un investitore di concentrarsi unicamente sull’andamento del sottostante. Nel caso in cui l’investitore scelga ad esempio il db Physical ETC sull’oro con la copertura del rischio cambio la performance del prodotto negoziato in Euro sarà la medesima realizzata dal sottostante (l’oro fisico) in dollari statunitensi, al netto dei costi di copertura (pari allo 0,30% all’anno).
L’investimento è tuttavia da calibrare sulla base delle proprie aspettative sull’andamento del cambio euro/dollaro. Nel caso di un apprezzamento della divisa statunitense, l’investitore vedrebbe migliorare la performance dell’ETF nella sua veste “classica”. Per questo Deutsche Bank ha reso disponibili i suoi ETC sia nella versione semplice in dollari sia nella versione con protezione giornaliera delle oscillazioni del cambio tra euro e dollaro. I quattro ETC che coprono dal rischio cambio sono denominati “Euro Hedged”.