1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Mondo ›› 

Arriva il primo jet made in China

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Lo spazio aereo cinese potrebbe diventare presto affollato come i cieli del Vecchio continente. La corsa alla conquista di un mercato che deve ancora esplicitare tutte le sue potenzialità è iniziata e, oltre ai soliti noti Boeing e Airbus nel medio-lungo raggio ed Embraer e Bombardier nel trasporto regionale, sono gli stessi costruttori cinesi a voler giocare un ruolo di primo piano. Il consorzio Avic I (China Aviation Industry Corporation), si prepara a lanciare il primo aviojet destinato al corto raggio di fabbricazione cinese, dando dunque seguito alle parole che nel 2004 vennero pronunciate dal presidente della compagnia Liu Gaozhou, il quale prefigurava le forti necessità di trasporto aereo che avrebbero caratterizzato il futuro del Paese. “Il settore aereo cinese rimarrebbe incompleto senza lo sviluppo di una propria industria aeronautica” furono, al tempo, le parole di Gaozhou.


Il consorzio Avic I, basato a Shanghai, è stato creato, insieme ad Avic II, dalla separazione operata nel luglio 1999 della società statale Avic ed è specializzato nella costruzione di aerei militari (caccia e bombardieri) e velivoli commerciali di media grandezza. Avic II produce invece elicotteri e piccoli aerei.

Il nuovo aeromobile, denominato ARJ21 sarà dotato di 90 posti e due motori forniti dall’apposita unità di General Electric. Avrà un’autonomia fino a 2.000 miglia nautiche (circa 3.700 chilometri) e rappresenta il primo tentativo dell’industria aeronautica cinese per entrare nel ristretto club dei grandi produttori mondiali. Nei prossimi venti anni gli esperti di settore pronosticano necessità per 3.400 nuovi aeromobili (per un valore complessivo di 340 miliardi di dollari) per il mercato del trasporto aereo cinese mentre il governo della Repubblica Popolare ha stanziato fondi per l’acquisizione di 500 nuovi aerei e per la costruzione di 50 nuovi aeroporti. Lo spazio per ritagliarsi una fetta di mercato e costruire l’affidabilità che gli altri costruttori già posseggono appare dunque abbastanza ampio.


Il volo inaugurale è previsto per il mese di marzo con le prime consegne che dovrebbero arrivare nel settembre 2009 secondo quanto riferito dalle agenzia stampa cinesi. Avic I conta di arrivare a 80 ordini entro la fine del mese avendone già ricevuti 73 da vettori domestici quali Shandong Airlines, Shanghai Airlines e dal governo del Laos.