1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Arriva il Dpef, i sindacati insorgono

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Manovra per il 2007 da 35 miliardi (20 di correzione e 15 per lo sviluppo) necessaria a riportare il deficit sotto il 3 per cento, con tagli e razionalizzazione alle spese incidendo su quattro capitoli: sanità, pubblico impiego, previdenza ed enti locali. Ma anche taglio del cuneo fiscale di 5 punti di Pil in un’unica soluzione a partire dal prossimo anno. Una cura pesante per Cgil, Cisl e Uil, che hanno subito contestato. Ieri il ministro dell’Economia, Tommaso Padoa-Schioppa, ha illustrato al presidente della Repubblica, Napolitano e ai sindacati il Dpef 2007-2011 che oggi sarà varato dal consiglio dei ministri. Il Documento che comincia con una citazione di Kant che incoraggia al cambiamento investe l’intera legislatura e prevede per il 2011 l’azzeramento del deficit e il ritorno del debito sotto il 100% del Pil.