Argento: Gfms, prezzi potrebbero salire in quota 50 dollari nel 2013

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Le politiche monetarie espansive guideranno la domanda per investimento che nel 2013 potrebbe spingere le quotazioni dell’argento sopra quota 50 dollari l’oncia. A dirlo è l’autorevole Thomson Reuters Gfms nel suo “Interim Silver Market Review”. Da inizio anno le quotazioni dell’argento hanno messo a segno un rialzo di oltre il 15% sovraperformando abbondantemente quelle dell’oro (+8,6%). “La forza della domanda da investimento, l’incremento dei prezzi dell’oro in scia delle politiche monetarie, la crescita delle aspettative di inflazione e i tassi a livelli ultra-bassi guideranno gli acquisti degli investitori”, ha detto Philip Klapwijk, n.1 della divisione metalli di Thomson Reuters Gfms.