L’Argentina evita il default, vinto il ricorso contro il pagamento di 1,3 miliardi di dollari agli hedge fund Usa

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Scongiurato per l’Argentina il pericolo default. Nella notte è giunta infatti la notizia che Buenos Aires ha vinto il ricorso d’appello contro la sentenza del giudice di New York che condannava il Paese al pagamento immediato di 1,3 miliardi di dollari per rimborsare i bond non ristrutturati del default 2001 detenuti da alcuni hedge fund statunitensi. Precedente, questo, che avrebbe aperto la possibilità di moltissime cause analoghe in tutto il mondo che, se vinte dai creditori, avrebbero stretto l’Argentina nell’impossibilità di pagare, con l’eventualità di una nuova dichiarazione di bancarotta. L’altro ieri sera l’agenzia di rating Fitch aveva gettato benzina sul fuoco dichiarando l’alta probabilità di un nuovo default argentino, declassando il debito sovrano di cinque “notch” a livello CC, con outlook negativo.

Commenti dei Lettori
News Correlate
USA

Wall Street: scambi misti sul mercato futures dopo Pil deludente

Futures misti sulle piazze americane dopo la pubblicazione del dato sul Pil annualizzato del primo trimestre 2017. L’economia statunitense è cresciuta al ritmo più debole degli ultimi tre anni nei primi tre mesi dell’anno. Questa dinamica è stata det…

Russia: banca centrale taglia i tassi al 9,25%

La banca centrale russa ha deciso di tagliare il tasso chiave portandolo dal 9,75% all’attuale 9,25 per cento. I mercati si attendevano un taglio, ma stimavano una discesa al 9,50 per cento. “L’inflazione si sta muovendo verso il target fissato, le a…

Elezioni Francia: Macron avanza nei sondaggi, a lui il 60% dei voti

Il candidato centrista Emmanuel Macron avanza nei sondaggi. Secondo l’ultima indagine Opinionway-Orpi per Les Echos e Radio Classique, Macron batterebbe nel secondo turno delle elezioni presidenziali in Francia la rivale Marine Le Pen con il 60% dei …

Inflazione Eurozona torna ad accelerare, aumentano pressioni su Bce

L’inflazione della zona euro torna ad approcciare il target del 2% perseguito dalla Bce mostrando inoltre una decisa accelerazione ad aprile della componente core, ossia l’inflazione di fondo, salita ai massimi a quasi 4 anni. Indicazioni che vanno a…