1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Arena, l’operazione con il fondo Cornell non è di salvataggio

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Nessun salvagente per Arena. Il gruppo alimentare ha precisato oggi che la trattativa in corso con il fondo Ya Global Investments, alias Cornell Capital, non si tratta di un’operazione di salvataggio. “Non è un’operazione di salvataggio, ma, al contrario, un’occasione per aumentare il capitale proprio da utilizzare per finanziare lo sviluppo e la crescita di Arena”, si legge nella nota diffusa oggi dal gruppo, che spiega: “L’accordo con Ya Global Investments è stato siglato in un’ottica di accrescimento del valore aziendale e di valorizzazione delle partecipazioni e consentirà alla società di ricevere 120 milioni di cassa con cui supportare finanziariamente tutte le misure previste nel piano industriale”. Così Arena risponde all’articolo apparso su Milano Finanza settimana scorsa, che annunciava un’offerta da parte del fondo che garantisse un’iniezione di liquidità ad Arena con la quota dell’azionista di controllo Dante Di Dario destinata a scendere sotto la soglia del 50% nell’arco dei prossimi 4 anni e un probabile ricambio del top management.