1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Dati Bilancio Mondo ›› 

Apple: volano gli utili trimestrali, la spinta arriva dall’iPhone

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN
Apple snocciola conti migliori delle attese, grazie alle forti vendite di iPhone che riescono a compensare la debolezza dell’iPad. Nel quarto trimestre dell’esercizio fiscale l’utile netto del gruppo di Cupertino è salito del 13% a 8,5 miliardi di dollari (6,6 miliardi di euro). Il risultato per azione si è attestato a 1,42 dollari, sorpassando di 11 centesimi le attese degli analisti. Anche i ricavi hanno superato le previsioni attestandosi a 42,1 miliardi di dollari contro i 37,5 miliardi del 2013. 
A sostenere i risultati del gigante americano dell’informatica sono state le forti vendite di iPhone. Nel periodo Apple ha venduto 39,27 milioni di iPhone, evidenziando un aumento del 16% rispetto all’anno prima. La crescita è stata sostenuta anche dai nuovi modelli, l’iPhone 6 il 6Plus, lanciati a settembre. Il boom dell’iPhone si confronta con il rallentamento dell’altro prodotto di punta della Apple, liPad, le cui vendite sono scese del 13% attestandosi a 12,3 milioni di unità nel quarto trimestre, sotto le attese degli analisti che scommettevano su 13,1 milioni di pezzi.
“L’esercizio fiscale 2014 è stato un anno di record, tra cui il maggior lancio di iPhone di sempre, con l’iPhone 6 e iPhone 6 Plus – ha commentato l’amministratore delegato di Apple, Tim Cook – Con innovazioni incredibili nei nostri nuovi iPhone, negli iPad e nei Mac, così come in iOS 8 e OS X Yosemite, stiamo entrando nella stagione natalizia con la più forte gamma prodotti di sempre. Siamo incredibilmente entusiasti anche dell’Apple Watch e di altri eccezionali prodotti e servizi previsti per il 2015″. Guardando al futuro, il gruppo rimane fiducioso. Per il primo trimestre dell’esercizio 2015, che include la stagione natalizia, Apple si aspetta di generare ricavi  tra i 63,5 e i 66,5 miliardi di dollari. 
Il titolo Apple ha chiuso la seduta di ieri a Wall Street con un rialzo di oltre 2 punti percentuali e nella sessione after-hours, dopo la diffusione dei conti, ha proseguito a guadagnare segnando un progresso dell’1,5%.