1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Dati Bilancio Mondo ›› 

Apple: trimestrale record e oltre le attese grazie alle vendite dell’iPad e iPhone

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Trimestrale record per Apple. Nel primo trimestre dalla scomparsa di Steve Jobs, lo scorso 5 ottobre, il colosso di Cupertino ha visto il giro d’affari balzare del 73% a 46,3 miliardi di dollari, battendo di gran lunga le attese ferme a 39 miliardi. Impressiona ancora di più l’inarrestabile corsa dei profitti che hanno raggiunto la cifra di 13,06 miliardi, ovvero 13,87 dollari per azione, registrando una crescita di oltre il 110% rispetto allo stesso trimestre dell’anno precedente. Dodici mesi prima i profitti si erano attestati a 6 miliardi, ovvero 6,43 dollari per azione. Anche in questo caso sono state battute le attese degli analisti che pronosticavano un Eps a 10,14 dollari.

Un successo segnato da due prodotti: l’iPhone e l’iPad. Le vendite dell’iPhone, trainate in particolare dall’ultima versione presentata lo scorso ottobre, hanno raggiunto quota 37 milioni (+128%), mentre quelle del tablet del gruppo si sono attestate a 15,4 milioni (+111%).

E con questi risultati in tasca Apple guarda con ottimismo anche al trimestre in corso: i vertici del colosso fondato da Steve Jobs si attendono ricavi per 32,5 miliardi di dollari (consenso a 31,87 miliardi), con profitti per azione di 8,50 dollari.

Gli utili di Yahoo frenano
Se i conti di Apple sono stati da record, quelli di Yahoo hanno confermato il momento difficile che l’azienda di Sunnyvale sta attraversando. Il gruppo, che ha da poco nominato il nuovo ceo, ha annunciato di avere chiuso il quarto trimestre 2011 con profitti in flessione del 5% a 296 milioni di dollari, ovvero 24 centesimi per azione, rispetto ai 312 milioni, 24 centesimi per azione. I ricavi sono diminuiti del 13% a 1,32 miliardi, mentre quelli ex-tac, escluso il valore dei costi legati all’acquisizione del traffico web (tac), sono calati del 3% a 1,17 miliardi, di poco al di sotto delle stime pari a 1,19 miliardi. Nel 2011 i ricavi si sono attestati a 4,98 miliardi di dollari, contro i 6,32 miliardi dello stesso periodo dell’anno scorso.