1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Mondo ›› 

Apple: tra qualche ora il lancio dei nuovi iPhone, e non solo. Analisti bullish sul titolo

Quello di oggi si confermerà un evento memorabile, che ricorderà il lancio del primo telefono Apple di dieci anni fa, da parte di Steve Jobs.

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

E’ grande attesa per la presentazione del nuovo iPhone di Apple, in calendario nella giornata di oggi. Dopo un trend positivo con un rialzo comunque contenuto a +0,8% circa, il titolo Apple scivola in territorio negativo, viaggiando attorno ai 160,63 dollari. L’evento speciale con cui il colosso presenterà i suoi nuovi gioielli inizierà alle 10 ora di San Francisco, ovvero alle 13 ora di New York e alle 19 ora italiana.

Nuovi record intanto a Wall Street, con l’indice S&P che ha avviato la sessione segnando subito un nuovo record, oltre i 2.490 punti.

Tornando a Apple, si prevede che il gigante tecnologico presenterà tre nuovi modelli dell’iPhone –iPhone X, iPhone 8 e iPhone 8 Plus, questi i nomi in base alle indiscrezioni circolate nelle ultime ore -; un nuovo modello Apple Watch e un nuovo modello della Apple TV.

Il dietrofront del titolo viene considerato quasi fisiologico, dal momento che le quotazioni Apple hanno perso terreno il 75% delle volte nei giorni degli annunci sui lanci dei nuovi modelli dell’iPhone, stando a quanto riportato da uno studio della Cnbc.

Dall’inizio dell’anno, il titolo è balzato invece del 40% e non mancano gli analisti che rimangono bullish sul suo trend, anche se con qualche cautela.

Chad Morganlander di Washington Crossing Advisors ritiene che la valutazione attuale di Apple sia “sensata”, se si considerano le attese di una crescita del fatturato, l’anno prossimo, pari al 4-6% a un valore di $240 miliardi circa.

Allo stesso tempo, l’analista fa notare anche come sia essenziale per il colosso riuscire a guadagnare nuove quote di mercato, soprattutto nei mercati emergenti, per continuare a riportare performance migliori di quelle del mercato, nei prossimi anni.

“Crediamo che Apple sovraperformerà il mercato nel corso dei prossimi tre mesi, ma non siamo per un overweight, né consigliamo di incrementare l’esposizione, nel caso in cui gli investitori ne abbiano già una esistente”.

Nel corso della trasmissione di Cnbc “Trading Nation”, Ari Wald, responsabile della divisione di analisi tecnica di Oppenheimer, ha stabilito per l’azione un supporto di breve termine di $155 per Apple, prevedendo dunque in uno scenario ribassista un calo di 6 dollari circa rispetto ai livelli attuali.

Nello scenario rialzista, secondo Wald l’azione potrebbe guadagnare fino a $20, a 180 dollari. Wald ricorda che nel periodo compreso tra la metà del 2014 e l’inizio del 2017, le quotazioni sono rimaste ingabbiate in una forchetta compresa tra $90 e $135.

Ovviamente, continua l’esperto, Apple sta beneficiando della forza complessiva del mercato.

E mentre Forbes si chiede se il lancio del nuovo iPhone renderà Apple la prima società da 1 trilione di dollari, da un sondaggio di Bloomberg emerge che il 79,5% degli analisti intervistati ha un rating “buy” sul titolo, mentre gli altri hanno una valutazione neutral. Nessun analista intervistato assegna un rating sell ad Apple.

In media, inoltre, il prezzo obiettivo è di $176,18, l’8,2% in più rispetto al livello attuale del titolo.

A questo punto, tutti i riflettori saranno puntati tra qualche ora sul nuovo Steve Jobs Theater, che verrà inaugurato per l’occasione, situato presso il nuovo campus Apple Park. Sarà la prima volta che il nuovo quartiere generale sarà aperto al pubblico.

Un evento memorabile, che ricorderà il lancio del primo telefono Apple di dieci anni fa, da parte di Steve Jobs.