Apple: iPhone 5s e 5c in rampa di lancio. Alle 19 inizia la presentazione a Cupertino

Inviato da Daniela La Cava il Mar, 10/09/2013 - 09:46
Non uno, ma due. E' quasi tutto pronto nel quartier generale di Cupertino in California, dove a partire dalle 19 ore italiane Apple lancerà ufficialmente due nuovi smartphone, uno di fascia alta e uno low cost, per sopravvivere all'agguerrita concorrenza e alle difficoltà sul mercato statunitense. 

Le indiscrezioni che si rincorrono da tempo in Rete parlano di un lancio del 5s, aggiornamento dell'attuale modello di iPhone presentato nel settembre del 2012, e del 5c, alias il tanto atteso melafonino a basso costo della società americana. Nelle scorse settimane la società ha fatto avere gli inviti alla presentazione che riportano questo messaggio "questo dovrebbe illuminare la giornata di tutti". 

Apple ha bisogno di voltare pagina. Come ricorda il "New York Times" la crescita dei profitti della compagnia fondata da Steve Jobs sono rallentati in scia alla saturazione del mercato negli Stati Uniti e in parte in Europa. Insomma sono molte le persone che posseggono già uno smartphone e quelle che ce l'hanno lo cambiano con meno frequenza. L'attesa è soprattutto rivolta al modello low cost che potrebbe permettere ad Apple di espandersi in mercati come quello cinese.  
"Un modello più economico potrebbe aprire in maniera significativa nuovi mercati per Apple" ha dichiarato al prestigioso quotidiano americano Chetan Sharma, analista indipendente del settore delle tlc. Più in generale gli analisti si attendono che il prezzo del 5c, che dovrebbe essere di diversi colori e dotato di una scocca in plastica e non in alluminio, dovrebbe aggirarsi intorno ai 400 dollari. Sempre secondo indiscrezioni i due iPhone, sia il 5s sia il 5c, arriveranno nei negozi a partire dal 20 settembre (compresa l'Italia). 

Intanto ieri Apple ha visto in territorio positivo l'attesa per il lancio dei nuovi melafonini. Il titolo del gruppo californiano ha registrato una crescita dell'1,6% a 506,17 dollari ad azione. 

COMMENTA LA NOTIZIA