Apertura Borse Usa

Inviato da Luca Fiore il Ven, 26/03/2010 - 14:46
L'ultima seduta dell'ottava parte con il segno più sui listini statunitensi, nonostante la revisione al ribasso messa in campo dal Pil del 4° trimestre, che dal +5,9 passa al +5,6%; evidentemente le piazze beneficiano della ritorno dell'appetito per il rischio dopo l'ufficializzazione del piano di soccorso alla Grecia. Tra poco più di venti minuti appuntamento con il dato relativo la fiducia dei consumatori misurata dall'Università del Michigan in versione definitiva, che gli operatori si attendono in rialzo a 73,5 punti; da Washington attesa la presentazione di un piano destinato ad alleviare o sospendere le rate dei mutui per i disoccupati. Il Dow nelle prime battute registra un rialzo dello 0,25% a 10.867,97 punti, +0,31% per lo S&P a 1.169,33 e +0,42% per il Nasdaq a 2.407,43. Tra i titoli in evidenza a Wall Street attenzione a News Corp, che ha annunciato che dal prossimo giugno i siti "The Times" e "The Sunday Times" saranno visibili solo a pagamento. Ma riflettori puntati anche su Oracle, che ieri dopo la chiusura ha riportato i conti 2009, che hanno evidenziato utili in calo a 1,2 miliardi, con l'eps sostanzialmente in linea con le attese a 0,38 dollari. Apple oggi è chiamata a capitalizzare l'innalzamento del tp da 275 a 300 dollari annunciato dal Credit Suisse. Rimanendo in tema di giudizi, downgrade a "underperform" per Best Buy da parte di Fbr e promozione a "neutral" per McClathy arrivata da JpMorgan.
COMMENTA LA NOTIZIA