1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Antonveneta si allontana dai massimi storici

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

A qualche minuto dalla partenza delle negoziazioni alla Borsa milanese, Antonveneta viaggia in netta flessione dell’1,26% passando di mano a 27,36 euro, dopo che venerdì aveva raggiunto il nuovo massimo storico superando di slancio quota 27 euro. Mentre la Popolare di Lodi ha annunciato di avere incrementato la propria partecipazione al 28%, due soci italiani, Emilio Gnutti e Stefano Ricucci, hanno reso noto di avere entrambi una quota di circa il 5% nella banca padovana. Fiorani, Gnutti e Ricucci, insieme con la Unipol (che ha in mano il 2% circa dell’istituto padovano), avrebbero deciso di formare un fronte per contrastare l’Opa di Abn Amro. Secondo le ultimissime indiscrezioni, la cordata avrebbe in mente un’operazione pubblica di scambio: gli azionisti padovani riceverebbero azioni della controllata Reti Bancarie. Tuttavia, il lancio di un’Ops comporterebbe una successiva fusione tra Bpl e Antonveneta, impossibile da mettere in pratica ora come ora poiché più del 30% del capitale rimarrebbe in mano agli olandesi e al Lloyd Adriatico.